Le Associazioni

Published on aprile th, 2012

mama africa

Mama Africa – San Damiano d’Asti
Missione

Tutti insieme, con la vostra collaborazione, pensiamo e speriamo di avere qualche
possibilità per fare qualcosa di concreto almeno per qualcuno: anche il viaggio più lungo comincia col passo più breve! Siamo stufi e un po’ arrabbiati nel vedere l’indifferenza di fronte allo scorrere di eventi che colpiscono una realtà non poi così distante da noi, ma di cui spesso siamo stati responsabili. Nel nostro piccolo vogliamo individuare diversi progetti da sostenere, impegnarci in raccolte fondi e intervenire direttamente sul campo lavorando noi stessi per assicurare che gli aiuti raggiungano l’obiettivo prefissato.

Descrizione

Siamo un gruppo di ragazzi che, uscendo insieme, si sono trovati a confrontarsi e a parlare dei problemi che affliggono i Paesi più poveri, in particolare quelli dell’Africa.
Ci siamo resi conto che, anche nel nostro piccolo (molto piccolo), possiamo fare qualcosa e vorremmo poter essere utili alle persone che ne hanno davvero bisogno.

Informazioni generali

Com’è possibile che la zona più ricca di minerali e di pietre preziose al mondo sia anche una delle più povere?
Con l’avvento della globalizzazione, le multinazionali, per supportare un mercato sempre più bisognoso di risorse e di materie prime, hanno intrapreso un’opera di sfruttamento del territorio in aree geografiche quali l’Africa, impoverendo la popolazione e creando un grande divario tra i paesi industrializzati e quello che si è venuto a creare, il Terzo Mondo.

522634_252814804813908_1395312209_n

mamafrica.onp@gmail.it

http://www.facebook.com/MamaAfrica2011

 

logo proloco nero

 

 

 

 

 

 

Pro Loco Callianetto

Alla fine degli anni Cinquanta viene costituita un’Associazione denominata “Comitato Festeggiamenti Gianduja” con lo scopo di curare l’organizzazione della festa di Callianetto – la terza domenica di settembre – e del tradizionale Carnevale dedicato alla maschera piemontese. Successivamente, il 10 dicembre l967, nasce la ProLoco Callianetto”, riconosciuta dall’allora Ente Provinciale per il Turismo di Asti, con lo scopo di favorire il potenziamento turistico del Paese – meritevole di sviluppo per le particolari caratteristiche di tradizione e gastronomia – e di gestire attività sportive quali il tamburello. Il primo Consiglio eletto, presieduto da Angelo Moiso, era composto da Aldo Barolo, Maurizio Fassio, Corino Genta, Pierino Lovisone ed Elio Colosso, sindaco di Castell’Alfero e membro di diritto.

Con il passar del tempo si ampliano le attività e vengono eletti i nuovi presidenti Livio De Nadai ed in seguito Ferruccio Lovisone, con il quale il primo Comitato Festeggiamenti viene assorbito nella Pro Loco. All’inizio degli anni Ottanta, forti dell’unione delle due Associazioni, si decide di partecipare al Festival delle Sagre Astigiane: i successi non tardano ad arrivare e l’ormai famoso “Antico Fritto Misto” si aggiudica più volte l’Oscar della cucina, a sottolineare come un piatto possa rappresentare la memoria e le tradizioni delle genti. Particolare cura e attenzione viene posta alla sfilata che raffigura il ciclo di lavorazione della canapa; un’importante momento della vita economica del passato, ove in scena ci sono autentici personaggi ed attrezzi tra cui un telaio dei primi dell’Ottocento.

Trascorrono gli anni e alla presidenza si succedono Bruno Merlone e l’attuale Alberto Amerio, che mantengono sempre alto l’onore del gruppo, ricevendo molte soddisfazioni e trofei. Dall’inizio del duemila si è cercato di rievocare la giusta attenzione alla figura di Gianduja, ristrutturando il “Ciabot”, riportando alla luce l’antico Crotin e rievocando storicamente il carnevale, grazie soprattutto alla “Banda del Crotin” che con il suo prezioso lavoro ha reso sempre più suggestiva la casa natale della maschera piemontese.

Forte di una grande e lunga esperienza, la Pro Loco ha sempre continuato a coltivare tra i propri soci la sinergia e l’energia necessarie per portare avanti l’idealedella prima squadra pioniera, diventando una delle più apprezzate dell’astigiano.

http://www.callianetto.it/